Mesoterapia

Origine del nome Mesoterapia deriva da mesoderma, termine che rappresenta lo strato medio- profondo del derma. La mesoterapia viene definita tale poiché le sostanze iniettate possono penetrare fino al mesoderma.

La mesoterapia

La mesoterapia è una tecnica che principalmente agisce nell'eliminazione del ristagno di liquidi nei tessuti cutanei e sottocutanei, quello che comunemente si conosce come ritenzione idrica; si tratta quindi di una terapia molto richiesta per risolvere gli inestetismi della cellulite.

La mesoterapia viene usata con l'obiettivo primario di disintossicare l'organismo dalle scorie in eccesso, eliminare i liquidi ed allo stesso tempo, tonificare ed elasticizzare la pelle.

Somministrazione dei farmaci

La mesoterapia consiste nell'iniezione intradermica di farmaci, gli stessi che, per i medesimi risvolti clinici, sarebbero somministrati al paziente per via sistemica.

L'iniezione va effettuata tramite sottilissimi aghi, appositamente selezionati per la mesoterapia: che, permettono d'iniettare nell'area intradermica piccole quantità di soluzione farmacologica.

La mesoterapia permette non solo di raggiungere i distretti con una dose inferiore, ma anche di ridurre i tempi d'attesa per far sì che il farmaco espleti la propria attività. La mesoterapia, senza necessità di alte concentrazioni di prodotto ha un’azione de carattere immediata e si prolunga per alcune ore.

Effetti collaterali

Dopo il trattamento mesoterapico, la pelle potrebbe presentare pomfi in seguito alla rottura del vaso (causata dagli aghi), che scompaiono dopo poche ore. Gli aghi utilizzati, seppur estremamente sottili, potrebbero provocare ecchimosi.

Il farmaco iniettato tende a rimanere nella zona trattata fino a 12 ore, poiché l'assorbimento dello stesso, a livello dermico, appare relativamente lento. Ad ogni modo, è improbabile che il farmaco diffonda nelle aree vicine, poiché tende a rimanere nell'area circoscritta.

Trattamento mesoterapico

Il paziente viene curato con farmaci diluiti in soluzione fisiologica ed iniettati nell'area intradermica tramite iniettori singoli (un ago unico). Ovviamente, prima di effettuare l'iniezione, il medico si deve accertare che il paziente non sia allergico al farmaco usato, per evitare spiacevoli manifestazioni avverse. In genere, con un'unica seduta mesoterapica non si possono notare miglioramenti significativi; solitamente, per ottenere risultati soddisfacenti, il paziente si deve sottoporre ad un minimo di 8-10 sedute di mesoterapia.

La mesoterapia può essere supportata da terapie complementari quali linfodrenaggio, bendaggi, idromassaggi, liposuzione, fanghi termali e laser. Lo specialista può consigliare al paziente anche l'assunzione di alcuni estratti vegetali o farmaci che possano coadiuvare la mesoterapia: per esempio, se il problema è la cellulite, il soggetto può assumere sostanze che stimolano il microcircolo ed agiscono a livello dei vasi, aumentandone la resistenza (es. centella asiatica, rusco, ippocastano)

TrattamentiCancella 10 anni in 1 giorno

Peelling chimici, filler, botulino, ecc.


top